Guida introduttiva ai portafogli Bitcoin – quale scegliere

0
476
portafoglio-bitcoin-guida

Già da un po’ di tempo abbiamo cominciato a parlare di Bitcoin, abbiamo parlato dei faucet e di alcune Paid to Click. A questo punto occorre fare un passo indietro e dire alcune cose sui portafogli di Bitcoin. Quando guadagneremo i primi Bitcoin avremo infatti la necessità di conservarli. Vediamo come fare e soprattutto cerchiamo di capirne il funzionamento.

Esistono diversi modi per creare un portafoglio di Bitcoin, ma ciò che è importante capire è che i wallet (portafogli) non sono dei “contenitore di denaro”, ma un semplice codice, una stringa alfanumerica univoca a cui sono associati i vostri Bitcoin.

Quando create un portafogli di Bitcon non fate altro che creare un codice e a quel codice viene associata la somma di denaro registrata nei database.

Tipi di wallet – pro e contro

Esistono diversi tipi di wallet alcuni estremamente semplici, come il cartaceo, altri online con molte funzioni aggiuntive, ma con alte commissioni. La suddivisione dei wallet può essere fatta come:

  • Cartacei
  • Software Desktop
  • Software per Smartphone
  • Piattaforme online

Nel primo caso, Cartacei, non facciamo altro che generare il codice relativo al nostro portafoglio, stamparlo e conservarlo con cura, sul codice avremo la stringa da consegnare per ricevere i pagamenti. Ovviamente non avendo un software non potremo inviare pagamenti, e tantomeno controllare il nostro conto.

Nel secondo e terzo caso, quello dei software andremo ad installare appunto un programma sul nostro PC o smartphone, questo genererà la chiave e permetterà di inviare pagamenti, nonché di controllare l’ammontare del conto. In questi casi è necessario fare delle copie di backup del portafoglio, in quanto se perdete la chiave perdete i Bitcoin. Occorre prestare molta attenzione alla sicurezza e quindi approfondire bene l’argomento.

Le piattaforme online gestiscono per voi il vostro portafoglio, spesso hanno funzioni aggiuntive come la possibilità di convertire Euro o Dollari in Bitcoin oppure di fare o ricevere pagamenti istantaneamente. Il problema sono che spesso queste piattaforme hanno commissioni elevate e la sicurezza non è mail al top.

Consigli sui portafogli di Bitcoin

Come districarsi quindi in questa vasta scelta? Secondo me dipende da cosa dovete fare. Per piccole somme da riutilizzare si possono scegliere dei portafogli online come Coinbase. Evitare ad esempio Xapo che ha delle commissioni stratosferiche.

Mentre per il gruzzolo grosso, probabilmente è il caso di utilizzare dei software per desktop, da installare su un PC che teniamo al sicuro, meglio se disconnesso dalla rete. Tra i portafogli desktop al momento va molto Electrum, ma le tecnologie cambiano continuamente.

Insomma nulla toglie che possiate utilizzare diversi conti a seconda delle vostre esigenze. Qualunque sia la vostra scelta, occhio alla sicurezza, prendetevi tutto il tempo necessario per capire ed approfondire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here